Gli Scavi di Pompei

Gli Scavi e il Santuario


Gli scavi archeologici di Pompei racchiudono i resti dell'antica città romana di Pompei , seppellita dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.c. da una coltre di ceneri e lapilli, insieme ad Ercolano.


I ritrovamenti, che  furono rinvenuti a seguito degli scavi, voluti da Carlo III di Borbone, sono una delle migliori testimonianze della vita romana, poiché è la città meglio conservata di quell'epoca; la maggior parte dei ritrovamenti artistici e dei reperti recuperati  è oggi conservata al museo archeologico nazionale di Napoli ed in piccola quantità a Pompei: questa notevole quantità di reperti è stata utile per conoscere gli usi, i costumi, le abitudini alimentari e la vita di oltre duemila anni fa.


Il sito di Pompei, è visitato costantemente da oltre due milioni di persone all'anno, ed è il secondo sito italiano per numero di visitatori, oltre due miliponi e mezzo di persone preceduto solamente dal  Colosseo. Dal 1997 fa parte della lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.